Alla Milano Bit 2022, il cuore della Puglia

Alla Milano Bit 2022, il cuore della Puglia

  • Eventi
  • Non ci sono commenti
  • 2minuto

L’estate è ormai alle porte e quella della Borsa Internazionale del Turismo è stata finalmente riaperta  dal 10 al 12 aprile, quest’anno dopo l’emergenza Covid di nuovo in presenza. La 42ma edizione della Bit di Milano sembra voler giocare la sua partita più grande, visto che si prevede un’estate del turismo italiano ancora una volta attrattiva grazie alle eccellenze che il Bel Paese offre tra città d’arte, laghi, mari, monti, piccoli borghi.
Camminando tra i tanti padiglioni si attraversano i sapori delle nostre regioni  e se ne conoscono location e antiche tradizioni grazie ai numerosi operatori del settore, felici ed orgogliosi di raccontarti l’idea della tua vacanza ideale e anche i luoghi magici per il giorno del fatidico “sì”. È in forte crescita, infatti, anche il wedding tourism. Per gli amanti delle pedalate, ecco la proposta del turismo in bicicletta con road-book pronti a raccogliere itinerari divisi per tappe per una proposta di viaggio irresistibile. Insomma ce n’è veramente per tutti i gusti. L’importante è tirar fuori la bici, oliarla e sudare un po’.
Oltre 47 i Paesi presenti con un’offerta vastissima ricca di emozioni ma nel mio girovagare fra gli stand, improvvisamente, i miei occhi e le mie papille gustative ad un tratto sono state catturate da un “cooking show”: orecchiette alle cime di rape con burrata di Andria IGP gustate con calice di Primitivo di Gioia del Colle. In un attimo mi sono sentito catapultare in Puglia e lì ho concluso il mio viaggio nella Bit2022, fra i saluti al sindaco di Altamura Rosa Melodia e al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Dopo la visione in anteprima del nuovo spot della Puglia scritto e diretto dal grande attore pugliese Sergio Rubini, replico a tutti voi, cari lettori, il suo invito: «Ci vediamo in Puglia, buona estate 2022!»
 

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.