R.A.M. Androide versus Umano. La riflessione filosofica su una distorsione futura

R.A.M. Androide versus Umano. La riflessione filosofica su una distorsione futura

Potremmo mai vivere senza ricordi? Quanto vale la nostra memoria? Per fisiologica costituzione siamo portati a costruire il nostro mondo sopra alle radici del vissuto cognitivo e affettivo, indispensabili per l’identificazione personale. La memoria ci mette allo specchio, permette il riconoscimento di noi stessi, è il filo mediante il quale raggomitoliamo la trama delle nostre volontà e dei nostri desideri. Nulla potrebbe essere più prezioso al mondo di questa fortezza che ci fa sentire sicuri e ci consente di dare spinta a ogni singola azione. La memoria non è che l’essenza di ciò che siamo, senza la quale continueremmo a esistere senza essere più.

I nostri ricordi non dovrebbero mai cadere nelle tenebre mercenarie. Semmai diventassero oggetti di scambio o di rendita, finiremmo per trasformarci nel paradosso dell’umano, nell’asettico vuoto della realtà androide. Questo è l’esperimento che mette in scena il teatro Franco Parenti insieme alla regia esordiente di Michele Mangini. Una scommessa che è valsa la pena ideare per poter dar vita a un dissennato futuro distopico. Cruz, la protagonista che ha celato il volto di Marina Rocco, è una donna catapultata nel dramma di aver venduto la vita dei suoi ricordi a chi ha pagato bene un pacchetto all-inclusive di esperienze per potenziare le proprie virtù.

Ma il prezzo da scontare per la giovane donna è incredibilmente alto. Svuotata di senso, Cruz tenta di ricongiungersi all’unica presa che le possa permettere di tornare a desiderare di sopravvivere. Resettarsi si scopre essere non più un esordio di nuove possibilità ma un luogo di mattanza e di disperazione. Il valore di ognuno di noi risiede nel passato. La nostra storia non può avere prezzo.

Per info e acquisto biglietti

Ti potrebbe interessare

Ettore Bassi, mercante e testimone di luce. La cultura e l’amore brillano come stelle a teatro

Ettore Bassi, mercante e testimone di luce. La cultura…

Un attore, un padre, un uomo. Ettore Bassi è salito sul palco del Teatro Franco Parenti e ha catturato, in una…
In scena “Il mercante di luce“ con Ettore Bassi. Un itinerario d’amore al Franco Parenti

In scena “Il mercante di luce“ con Ettore Bassi.…

Martedì 19 luglio, nella tappa milanese del Teatro Franco Parenti, Ettore Bassi ci porterà per mano nel più sublime e complesso…
La Favolosa Giuliana De Sio al Teatro Franco Parenti

La Favolosa Giuliana De Sio al Teatro Franco Parenti

È attesa alle 21.15 di questa sera, ai Bagni Misteriosi del Franco Parenti di Milano, Giuliana De Sio con il suo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.