Torna il salone del libro di Torino, crocevia per gli appassionati della lettura

Torna il salone del libro di Torino, crocevia per gli appassionati della lettura

  • Cultura
  • Non ci sono commenti
  • 2minuto

C’è grande fermento per l’annuale appuntamento a Torino, il Salone Internazionale del Libro, giunto alla sua XXXIV edizione, quest’anno porta il titolo “Cuori selvaggi”. Ha luogo dal 19 al 23 maggio nel capoluogo piemontese. La scelta del titolo è significativa come ricorda Nicola Lagioia, attuale direttore editoriale del Salone: «Confidiamo nei cuori selvaggi perché sconfiggano il selvaggio nei cuori».

La storica Fiera del libro è di notevole interesse per il mondo dell’editoria e per tutto ciò che la circonda. Fonte di grande attrazione per gli scrittori, gli editori, i bibliotecari, i librai, i docenti, gli studenti e tutti gli appassionati di libri. Un importante trampolino di lancio soprattutto per gli esordienti. Il salone ospita ogni anno oltre mille editori, dai grandi gruppi agli indipendenti, offrendo un percorso espositivo di 63mila mq lungo quattro padiglioni. Le case editrici possono partecipare con diverse tipologie di stand, dando la propria impronta in fiera con un progetto studiato ad hoc.

Il salone verrà inaugurato il 19 maggio con la presenza dei ministri della Cultura Dario Franceschini e dell’Istruzione Patrizio Bianchi e prenderà avvio con la lectio dello scrittore indiano Amitav Ghosh, in collaborazione con Neri Pozza. In contemporanea, si terrà l’inaugurazione del Bookstock, lo spazio dedicato ai giovani lettori, con l’intervento di Maria Falcone, che racconterà agli studenti le battaglie e il lascito morale del fratello Giovanni a 30 anni dal suo assassinio.

Fittissimo il programma e gli spazi speciali promossi per il tanto atteso evento dal respiro internazionale. Per ulteriori dettagli consultare il sito www.salonelibro.it

 

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.