Chioma: Chiara e Massimo e l’oasi delle api

    Chioma: Chiara e Massimo e l’oasi delle api

    Chioma, l’oasi delle api, prende vita su tremila mq di terreno agricolo incolto e abbandonato alle infestanti lungo la via Umbria a San Bovio, subito dopo il Forestone. In poco più di un anno, ora ci sono quattordici piante da frutto, sei arnie, innumerevoli vasi di piante aromatiche e di fiori melliferi. Chiara Tironi e Massimo Inzadi stanno coltivando un sogno e migliorando il quartiere dove vivono con i loro bambini.

    Massimo, giardiniere di professione, è appassionato da sempre di api e nel 2017 inizia un corso di formazione che gli permette di approfondire e conoscere meglio il fantastico mondo delle api. Comprato il terreno inizia l’avventura di Chioma con una sola arnia. Poco? In un’arnia vivono anche 50mila api, quanto basta per iniziare la produzione del miele.

    È un atto vandalico, perpetrato nel Natale 2020, a distruggere le arnie fino a quel momento installate. Ma un crowdfunding sostenuto da tanti amici offre una seconda possibilità e le risorse per ricomprare arnie da popolare. Ne arrivano altre due, poi una con api raccolte in via liberazione 31 dove erano sciamate infilandosi in una siepe di un condominio. Le api trasportare nella loro nuova casa in via Umbria si sono adattate e la produzione di miele è cosi aumentata.

    Nel 2021 arriva anche il primo riconoscimento con il terzo posto per un miele millefiori nella competizione tra apicultori lombardi.

    Le piante da frutto e mellifere che le api trovano vicine servono proprio per facilitare il loro lavoro, perché in questo modo le api possono raccogliere il polline senza allontanarsi troppo, ecco il senso dell’oasi per le api.

    Da Chioma si va per comprare il miele, le piante aromatiche o piante in vaso da regalare, ci vanno le classi delle scuole a fare pratica di vita, ci si va per fare festa e per conoscere il fantastico mondo delle api.

     

    Ti potrebbe interessare

    Salviamo l’aria: “NO2 – No Grazie”

    Salviamo l’aria: “NO2 – No Grazie”

    In partenza una campagna di scienza partecipata dove ognuno può fare la sua parte per migliorare l’ambiente in cui vive. Un…
    L’inclusione va in scena a Campo Teatrale di Milano

    L’inclusione va in scena a Campo Teatrale di Milano

    Il 3 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità. Tra numerose le…
    FemminilePlurale: a Milano il progetto per la parità di genere

    FemminilePlurale: a Milano il progetto per la parità di…

    FemminilePlurale è un progetto in collaborazione tra Arci Mondini e Arci Bellezza, che si inserisce all’interno del programma Lacittàintorno di Fondazione…

    1 Comments

    • Ottima iniziativa!!! Complimenti!!!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *