Il magazzino degli scarti, storie di vite buttate

Il magazzino degli scarti, storie di vite buttate

  • Arte
  • Non ci sono commenti
  • 2minuto

Storie di vite buttate, l’universo vero e palpitante degli ultimi scandagliato in profondità dal laboratorio di scrittura di Auser di Peschiera e trasformato in un’installazione artistica vivente dalla regista Simonetta Favari.
«Il Magazzino degli scarti, questo il titolo dell’opera – ha spiegato l’artista – è nato durante il periodo del lockdown. Tratta il tema dell’umanità ferita. Ognuno di noi del laboratorio ha scritto un testo, ispirandosi a fatti di cronaca, a pagine di storia, a vicende familiari.  Sono nati undici racconti coinvolgenti, struggenti ma con impeto di riscatto. Avevamo già iniziato a provare quando il Covid ci ha bloccato e tutto si è congelato. È da lì che mi è nata l’idea: partire da quel congelamento e mettere a fuoco, a disgelo, solo gli occhi, che sono stati e sono tutt’ora, a causa delle norme di protezione, la parte del nostro corpo in comunicazione diretta».
L’installazione, ospitata dalla biblioteca comunale di via Carducci il 22 e 23 gennaio dalle 15.00 alle 18.00, sarà composta da oggetti abbandonati e da “quadri viventi” rappresentati da 11 personaggi considerati scarti della società. Chi vorrà capire le loro storie, munito di cellulare, dovrà posizionarsi di fronte al protagonista e ascoltarne il racconto.
Esseri umani come fantasmi, decifrabili solo dallo sguardo e le cui voci si perdono in lontananza, descritti e interpretati da Carmen Sindoni, Mara Chiarentin, Simonetta Favari, Pierpaolo Garibaldi, Silvana Repossi, Benedetta Murachelli, Mariangela Maffezzoli, Maria Bacchetti, Cinzia Giangiacomi, Stefania Benaglio e Flavia Rossi.
«L’arte come esperienza di vita – ha commentato il vicesindaco Stefania Accosa -. Abbiamo subito voluto appoggiare l’idea di Simonetta Favari perché è fondamentale che anche a Peschiera si svolgano eventi artistici di contenuto ricercato per offrire ai cittadini una ricca e diversificata programmazione culturale».
L’ingresso alla mostra sarà gratuito, nel rispetto della normativa vigente anti covid e solo su prenotazione contattando il numero 3282783214 dalle 10:00 alle 13:00.

Ti potrebbe interessare

Black Box – dieci danni rilevati, con la compagnia dei Giovani del Franco Parenti

Black Box – dieci danni rilevati, con la compagnia…

Debutta il 17 giugno, al Teatro Franco Parenti di Milano, “Black Box: dieci danni rilevati”, spettacolo teatrale portato in scena dalla…
WorkCri contro le malattie sessualmente trasmissibili

WorkCri contro le malattie sessualmente trasmissibili

Progetto Workout e i Giovani della Croce Rossa del Comitato di Milano Est combattono insieme contro le malattie sessualmente trasmissibili. Mercoledì…
Con Mario Orfei la Matec di Peschiera Borromeo fa proprie le varesine Dacaflex e Dynafluor

Con Mario Orfei la Matec di Peschiera Borromeo fa…

Ci sono imprese che innovano, ci sono imprese che non tagliano sui costi della forza lavoro, ci sono imprese che, tenacemente,…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.