La Piccola Orchestra dei Popoli in concerto con il “Violino del Mare”

    La Piccola Orchestra dei Popoli in concerto con il “Violino del Mare”

    Mercoledì 15 giugno, a San Giuliano Milanese, è in programma il concerto della “Piccola orchestra dei popoli” presso la sede dell’Associazione Culturale per l’Autogestione.
    La Piccola Orchestra dei Popoli è un progetto di integrazione di culture e nazionalità, nato nel 2013 all’interno della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti, che riunisce musicisti appartenenti a culture e religioni diverse.
    L’obiettivo del progetto è sempre stato quello di dare spazio e far emergere i talenti musicali presenti, ma spesso nascosti, contrastando le situazioni di degrado sociale grazie allo spirito della musica e della fiducia in una progettualità culturale possibile.
    Anche il repertorio musicale scelto per l’occasione esprime la multiculturalità dell’orchestra. I brani originali e tradizionali, di cui alcuni sono arrangiati da Padre David e Maria Turoldo, uniscono i ritmi sudamericani e melodie indiane con armonie del mediterraneo e sonorità balcaniche.

    Grande attesa è rivolta alla partecipazione del “Violino del mare” che accompagnerà l’orchestra durante la serata.
    Si tratta di un violino costruito nel laboratorio di liuteria del carcere di Opera trasformando il legno su cui hanno viaggiato i migranti, naufragati o approdati a Lampedusa, in uno strumento di speranza che possa comunicare attraverso la musica una cultura dell’accoglienza e dell’integrazione.
    Con lo stesso violino a febbraio 2022 è stato eseguito il brano “Canto del legno” composto dal Maestro Nicola Piovani appositamente per Papa Francesco.

    L’orchestra è composta da dieci musicisti provenienti da ogni parte del mondo: Renata Mezenov Sa – voce e chitarra (Cuba), Pietro Boscacci – violino (Italia), Sever “Persic” Iancu – fisarmonica, chitarra (Romania), Romeo Velluto – chitarra (Italia), Ashanka Sen – sitar (India), Alessandra Capone – arpa, voce (Italia), Raffaele Brancati – fiati (Italia), Arup Kanti Das – tabla, voce (India), Kal Dos Santos – percussioni (Brasile), Neslihan Yilmazel – voce, davul, danza (Turchia)

    Il concerto avrà luogo a San giuliano Milanese presso la sede dell’Associazione Culturale per l’Autogestione in via Risorgimento 21, alle ore 20.30.

    Ti potrebbe interessare

    Una famiglia di volontari

    Una famiglia di volontari

    Massimiliano Patti è un sangiulianese doc che spegnerà, a giorni, 52 candeline. Nel lontano 1990 Massimiliano parte per la naja; come…
    Candlelight all’Idroscalo di Milano. Candele accese sulle note dei Queen

    Candlelight all’Idroscalo di Milano. Candele accese sulle note dei…

    Solo il pensiero di lasciarsi trasportare, in piena natura, dalle note senza tempo dei Queen potrebbe scatenare febbrili emozioni. E se…
    Grande show a San Siro con Cesare Cremonini

    Grande show a San Siro con Cesare Cremonini

    Un racconto di vent’anni di carriera e di vita il grande concerto sold out di Cesare Cremonini allo stadio San Siro…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *