Una fiaba dal sapore circense all’Accademia del Ghiaccio con il saggio di fine stagione

Una fiaba dal sapore circense all’Accademia del Ghiaccio con il saggio di fine stagione

Cosa succede quando la magia del circo scende in pista sul ghiaccio? Nasce semplicemente una meravigliosa fiaba dal sapore circense come quella che ha preso forma e colore il 21 maggio durante il saggio di pattinaggio di fine stagione all’Accademia del Ghiaccio a San Donato Milanese.

Ad inaugurare l’evento gli esponenti dell’Accademia con la presenza dell’assessore allo Sport del Comune di San Donato Milanese, Francesco De Simoni che con grande soddisfazione ha affermato: «Questa manifestazione è molto importante per tutti i presenti, per gli atleti, per lo staff, per l’Accademia e per i genitori, perché segna l’inizio di una ripresa alla normalità. L’ambito sportivo ha subito un forte arresto per via del covid ma sono molti i segnali che preannunciano un futuro all’insegna dello sport e di eventi similari»

Gli organizzatori dell’Accademia, con una punta di orgoglio hanno dichiarato: «Per fortuna, grazie agli allentamenti delle restrizioni anti-covid delle ultime settimane siamo riusciti ad organizzare questo saggio di fine anno e abbiamo il piacere di mostrarvi i miglioramenti dei vostri figli e di farvi partecipi delle nostre attività».

In pista sono scese dapprima le splendide atlete del sincronizzato che si sono esibite con estrema precisione, poi ha avuto inizio la favola con un’atleta che ha pattinato con l’eleganza e la leggerezza di una libellula chiamando in pista, volta per volta, i vari gruppi di allievi. In principio sono entrati i piccoli pagliacci vestiti di giallo, poi gli atleti della pre-agonistica abbigliati di rosso. Successivamente è stata la volta della coppia artistica che ha volteggiato con estrema naturalezza e leggiadria. I giocolieri, vestiti in azzurro hanno portato gioia e allegria sulla pista. A seguire l’étoile in costume nero ha interpretato una performance all’insegna della raffinatezza, l’atleta “pistolero” si è esibito con velata aggressività e armonia. Infine, la passione dell’ultima coppia ha donato attimi di trasporto e coinvolgimento.

La fiaba circense si è conclusa con i saluti di commiato di tutti gli allievi accompagnati dai loro maestri. Attraverso l’allegoria fiabesca l’Accademia del Ghiaccio ha regalato pura magia e ha dimostrato che i sogni possono diventare realtà per tutti i suoi atleti.

 

Ti potrebbe interessare

Una vittoria dal sapore di ghiaccio, Ice Breakers svetta in classifica

Una vittoria dal sapore di ghiaccio, Ice Breakers svetta…

Domenica 10 aprile 2022 al Palaghiaccio Tazzoli di Torino la squadra Junior Non Isu dell’Accademia del Ghiaccio di San Donato Milanese…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.