“Bly”, romanzo di Melania Soriani

    “Bly”, romanzo di Melania Soriani

    “Bly” il romanzo di Melania Soriani, edito Mondadori, ripercorre le vicende di Elizabeth Jane Cochran, nota nel mondo giornalistico con lo pseudonimo Nellie Bly, pioniera del giornalismo investigativo.

    Elizabeth nasce in una famiglia numerosa in Pennsylvania a metà ‘800, il padre, vedovo, è un affermato giudice della cittadina Cochran’s Mills a lui dedicata. Il giudice si unisce alla vedova Mary Jane Kennedy e genera altri quattro figli. Improvvisamente muore e lascia la sua nuova famiglia nella suddivisione della sua eredità con tutti i figli, dieci avuti dalla prima moglie. Ben presto la vita della piccola Elizabeth subisce una virata e deve iniziare a rimboccarsi le maniche per il sostegno della sua famiglia. È una ragazza ribelle, non vuole sottostare ai dettami che rilegano le donne al focolaio. Con questo spirito inquieto riesce a entrare nel settore giornalistico, dapprima con molte reticenze da parte dei colleghi e dei direttori dei giornali più prestigiosi. Non demorde e con grande tenacia e audacia incomincia a scrivere i suoi pezzi, si fa conoscere per la sua penna che sfida il mondo per perseguire la giustizia e la verità. Si finge operaia e riesce a realizzare un reportage dettagliato sul mondo delle donne in ambito lavorativo nelle fabbriche. Si finge pazza per entrare, sotto copertura, in un manicomio. Scoprirà come le donne vengano maltrattate e portate al limite della sopportazione e della dignità. I suoi articoli sono veritieri, il suo stile investigativo la porterà molto lontano fino alla realizzazione del suo più ambito sogno: fare il giro del mondo in 72 giorni.

    Nellie dovrà fare dei sacrifici enormi nel suo cammino e ad un certo punto arriverà a rivedere molte sue posizioni fino a contemplare il matrimonio perché coinvolta in una storia d’amore sublime, ma poi qualcosa non andrà come previsto.

    «Volevano fare di me una sposa e una madre. Feci di me una donna, una giornalista, una pioniera. Volevano che restassi in silenzio. La mia voce fu un grido fuori dal coro» (citazione dal romanzo).

    La voce di Nellie è stata molto di più di un grido, è stato un faro per tante donne. Il suo coraggio esemplare ha aperto molti varchi andando oltre gli stereotipi dell’epoca.

    “Bly” ha ottenuto il Premio Bancarella nel 2019.

    Ti potrebbe interessare

    “Un amore di Raffaello”, la recensione del romanzo di Pierluigi Panza

    “Un amore di Raffaello”, la recensione del romanzo di…

    “Un amore di Raffaello” di Pierluigi Panza è un romanzo edito Mondadori che mette in luce l’attività pittorica del grande Raffaello…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *