Salone del Mobile, è iniziata la settimana dedicata a design e innovazione

Salone del Mobile, è iniziata la settimana dedicata a design e innovazione

Finalmente inaugurato il tanto atteso Salone del Mobile, arrivato alla 60° edizione, sembrava di rivivere la normalità pre covid. Numerosissime le presenze da ogni parte del mondo, perfino dei russi.

Nei 20 padiglioni del polo fieristico di Rho Fiera tante le aziende presenti che hanno voluto ancora crederci e hanno fatto grossi investimenti per poter partecipare a quella che si può definire la più importante fiera italiana. Un totale di ben 2173 espositori di cui il 27% stranieri, provenienti da Europa, Stati Uniti e Canada, ma anche da Arabia Saudita, India, Sud Est asiatico ed Estremo Oriente.

Si tratta di un’edizione storica, non solo per i numeri degli attori in gioco, ma anche perché si è tornati in presenza dopo due anni di pandemia con gli appuntamenti biennali di EuroCucina, il Salone Internazionale del Bagno e l’immancabile SaloneSatellite.
Il Salone si è rivelato un’importante occasione per portare bellezza a una società alla ricerca di punti fermi e di (ri)partenza.

Quest’anno il filo conduttore è la sostenibilità, sia per quanto riguarda la produzione sia per l’utilizzo di materiali che rispettano l’ambiente, siano essi legni recuperati, rari o sofisticati, plastiche riciclate o nuovi compositi. Le finiture sono preziose e precise, i tessuti avvolgenti e dotati di tattilità estrema ed anche le palette sono varie, con preferenza per le nuance naturali e soft.

Il marmo, in tutte le sue forme, è tornato prepotentemente a rivestire mobili e lo troviamo addirittura sulle librerie.
Anche le strutture metalliche anni 70 sono tornate alla ribalta, e in alcuni casi in forma ibrida, accompagnandosi al legno per le sedie, al marmo per i tavoli o come supporto per lampade.

Prodotti d’eccellenza, ma anche di design necessario e responsabile, saranno i protagonisti del Salone, un evento globale che, partendo da Milano, si proietta in tutto il mondo con un valore di Umanità in senso lato che abbatte i confini.

Fino a domenica la città di Milano continuerà ad essere animata da innovazione e creatività in un evento che la consacra ogni anno la capitale del design agli occhi di tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare

A trecento all’ora per salvare una vita

A trecento all’ora per salvare una vita

Se cento anni fa gli scienziati avessero affermato che in futuro sarebbe stato possibile estrarre un organo da una persona e…
Grande show a San Siro con Cesare Cremonini

Grande show a San Siro con Cesare Cremonini

Un racconto di vent’anni di carriera e di vita il grande concerto sold out di Cesare Cremonini allo stadio San Siro…
Una via di Milano dedicata al design irriverente di Toiletpaper

Una via di Milano dedicata al design irriverente di…

Tra tutti gli eventi della Design Week 2022, cioè oltre 700, quello che sicuramente lascerà un segno nella città è in…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.